×

Cos’è il digiuno intermittente? Ha benefici per la salute?

Digiuno intermittente

Cos’è il digiuno intermittente? Ha benefici per la salute?

L’arte del digiuno intermittente si rivela come una pratica che non richiede di consumare cibi per un periodo predeterminato, che può variare da un giorno all’altro o da una settimana all’altra. Tra le metodologie più popolari, troviamo:

1. Digiuno a giorni alterni

  • In un giorno si segue una dieta standard, mentre il successivo si adotta il completo digiuno o si consumano meno di 500 calorie.

2. Digiuno 5:2

  • Questo metodo prevede una dieta normale per cinque giorni alla settimana, mentre per gli altri due giorni si digiuna.

3. Digiuno quotidiano con finestra temporale limitata

  • Qui, si consuma il cibo normalmente, ma solamente entro un’ottava temporale di otto ore. Per esempio, si evita la colazione, si pranza a mezzogiorno e si cena alle 20:00.

Perdita di peso e digiuno intermittente

Recenti studi hanno dimostrato che il digiuno a giorni alterni è altrettanto efficace quanto una tipica dieta ipocalorica quando si tratta di perdita di peso. Questo è ragionevole, poiché la riduzione delle calorie introdotte dovrebbe indubbiamente favorire il dimagrimento.

Il digiuno intermittente e la salute generale

Ma il vantaggio del digiuno intermittente non si esaurisce nella perdita di peso. Mantenere un peso corporeo sano e l’attività fisica possono contribuire significativamente a ridurre il rischio di malattie legate all’obesità, tra cui il diabete, l‘apnea notturna e vari tipi di cancro. In questo contesto, il digiuno intermittente si dimostra altrettanto vantaggioso di qualsiasi altro regime dietetico volto a limitare le calorie totali.

Riduzione dell’Infiammazione e Miglioramento delle Condizioni Associati all’Infiammazione

Oltre alla perdita di peso, alcune ricerche indicano che il digiuno intermittente può offrire benefici supplementari, concentrati sulla riduzione dell’infiammazione e il miglioramento delle condizioni ad essa associate. Queste condizioni includono patologie come la malattia di Alzheimer, l’artrite, l’asma, e la sclerosi multipla.

Gli effetti collaterali e le considerazioni importanti

Tuttavia, è importante considerare che il digiuno intermittente può comportare effetti collaterali iniziali, sebbene tendano a attenuarsi nel giro di un mese. Alcuni dei sintomi che potresti sperimentare includono sensazioni di fame, affaticamento, insonnia, nausea e mal di testa.

Va notato che il digiuno intermittente non è appropriato per tutti. Le persone in gravidanza o in fase di allattamento, così come coloro che soffrono di calcoli renali, reflusso gastroesofageo, diabete o altri problemi medici, dovrebbero consultare il proprio medico prima di intraprendere questa pratica.

Quindi il digiuno intermittente può essere un’efficace strategia per perdere peso e migliorare la salute generale, ma è fondamentale adattarlo alle proprie esigenze e consultare un professionista della salute quando necessario.

Commento all'articolo